Modena

Un’installazione di Gasperini
nella Sala dei Cardinali

“Chora Park” è il titolo del progetto

Fino al 10 dicembre, la Sala dei Cardinali della Fondazione San Carlo ospita l’installazione di Marina Gasparini “Chora Park”. Con questo progetto, Marina Gasparini estende la sua poetica del filo e del ricamo all’ambiente e ai fili luminosi e metallici. La doppia installazione site specific – che si inserisce nel ciclo di conferenze promosse dal Centro Culturale e dedicate al tema Ambiente. Tra natura, storia e cultura – prevede il concatenamento di immagini comprendenti iconografie e suggestioni cromatiche che, partendo dal “Timeo” platonico, seguono il misterioso filo rosso della parola “Chora”, intendibile come un ricettacolo, un luogo in generale, una madre, una nutrice. Dipanandosi tra interpretazioni, o meglio “iscrizioni”- come suggerirebbe Derrida – questo termine ci pone di fronte alla ambiguità del logos e a quella insita nel concetto di ambiente. Marina Gasparini sceglie di soffermarsi sul patrimonio iconologico che caratterizza un preciso momento storico, quando due testi scientifici mirabilmente illustrati (il “De corporis humani fabrica” di Vesalio e il “De revolutionibus orbium coelestium” di Copernico), entrambi del 1543, inaugurano la moderna separazione tra microcosmo e macrocosmo e la “destrutturazione” del corpo umano come pratica del sapere anatomico. Dalle tavole del Vesalio e dai primi diagrammi cosmologici di stampo eliocentrico, nascono rispettivamente le tre sculture tessili ispirate al sistema sanguigno e la collana metallica composta dalle orbite degli astri inanellate tra loro. L’installazione è esposta da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19.
Info: www.fondazionesancarlo.it


TOUR DAL DUOMO ALLA TORRE, FINO A PALAZZO DUCALE

Una visita guidata per scoprire la città

Una guida turistica esperta del territorio vi accompagnerà alla scoperta del centro storico di Modena. Il tour comprende la visita del sito Unesco con visita del Duomo di Modena, dell’esterno della Torre Ghirlandina, delle Sale storiche del Palazzo Comunale ed esterno del Palazzo Ducale di Modena. Il tour si concluderà al Mercato Albinelli (solo nei tour del sabato) dove sarà possibile gustare le prelibatezze locali. La prenotazione è obbligatoria (possibile anche online al link http://experience.modenatur.it/it/activity/182785/modena-city-tour), con ritrovo 10 minuti prima dell’inizio del tour all’Ufficio Turistico di Modena.
Info: www.experience.modenatur.it


VISITE GUIDATE

Nel gran Teatro della città

Erano gli anni della belle époque, anni di illusioni e di sogni, di ricchezze e novità. Le mura della città scomparivano e l’antica Porta Bologna lasciava spazio alla grande Piazza Garibaldi. Lì, nel 1885, l’impresario Gaetano Storchi ha avuto l’idea di costruirsi un teatro, grande, aperto, per spettacoli più vari, ma sempre per un pubblico ben preciso, quello popolare. Le esibizioni ginniche di Alberto Braglia, che si faceva lanciare dal loggione per afferrare al volo un trapezio giù nel palcoscenico, il circo equestre Pinta-Ballerini, con venti cavalli a scorrazzare in platea, le provocazioni del teatro di varietà e della rivista: storie di spettacoli mirabolanti, che a sentirle oggi paiono impossibili. Storie della vita segreta di un teatro, da scoprire girovagando in ogni suo angolo, da quelli più noti a quelli più nascosti. Accompagnati da attori, narratori e guide in questo dolce viaggio.
Info: www.emiliaromagnateatro.com


800 E DINTORNI

Mostra mercato dell’antico e dell’usato

La terza domenica di ogni mese nelle vie del centro storico di Spilamberto si tiene la mostra-mercato dell’antico e dell’usato. Qui i visitatori possono trovare oggetti di antiquariato e cose usate quali mobili, monete, oggetti da collezione. In questa occasione il centro storico è invaso da 200 espositori, un numero altissimo che lo rende uno dei più importanti appuntamenti del suo genere in regione. Spilamberto è un bellissimo borgo posto sulla direttrice identificata come “la strada dei castelli”. Il suo Castello venne fondato nel 1210 dai modenesi sulla sponda sinistra del fiume Panaro a difesa del confine orientale. Da ricordare Villa Fabriani, signorile costruzione realizzata alla fine del XVIII secolo, che ospita la splendida opera dello scultore spilambertese del XIX secolo G. Obici “Il Narciso alla Fonte” e la Consorteria e del Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto, con importanti acetaie.
Info: www.comune.spilamberto.mo.it


“Racconti di viaggiatori
del passato” in mostra

Esposto il patrimonio della Biblioteca Estense

Fino al 6 gennaio, la Galleria Estense di Modena ospita la mostra “Meravigliose Avventure”. Racconti di viaggiatori del passato. L’esposizione presenta un’ampia selezione di testi illustrati, appartenenti al ricco patrimonio librario della Biblioteca Estense Universitaria, oltre a quadri, sculture, arti decorative e materiale etnografico, provenienti da istituzioni quali il Museo antropologico universitario di Firenze e i Musei civici di Modena, in grado di ripercorrere come l’esperienza del viaggio sia stata vissuta da esploratori, mercanti, pellegrini, tra il 1400 e il 1800.
Lontane dalle moderne guide turistiche, le relazioni annuali dei missionari e i libri pubblicati da mercanti, religiosi, ambasciatori studiosi e curiosi al ritorno dai loro viaggi, rappresentarono testimonianze di valore ineguagliabile per la conoscenza di popoli e mondi ancora poco noti in Occidente. La rassegna riscoprirà alcune figure di viaggiatori del passato, quali Jean de Mandeville, Giovan Battista Ramusio, Matteo Ricci, Athanasius Kircher e Carsten Niebhur, Francesco Cemelli Careri, Sybilla Merian e molti altri che con i loro racconti e i loro studi aiutarono i governi europei a intrattenere un rapporto più confidenziale con il resto del mondo.
Info: www.gallerie-estensi.beniculturali.it


OPERA

“Castello Incantato” al Comunale

La nuova opera di Marco Taralli, fra i maggiori autori contemporanei, è ambientata la notte di Natale e ispirata al Soldatino di Stagno di Hans Christian Andersen su testo di Fabio Ceresa. Marco Taralli ha visto le proprie partiture commissionate, prodotte ed eseguite dalle più note istituzioni musicali, orchestre, ensemble e solisti nelle maggiori Stagioni e Festival in Italia e all’estero. Appuntamento il 16 Dicembre.
Info: www.teatrocomunalemodena.it


IN SCENA MUSICHE DAL VIVO A CURA MONI OVADIA STAGE ORCHESTRA

Su il sipario al Teatro Dadà con “Dio ride”

Una zattera in forma di piccola scena approdava in teatro venticinque anni fa. Trasportava sette vagabondi, cinque musicanti e un narratore di nome Simkha Rabinovich. A chi sentiva il desiderio di ascoltare, Simkha raccontava storie di una gente esiliata, ne cantava le canzoni, canti tristi e allegri, luttuosi e nostalgici, di quel popolo che illuminò e diede gloria alla diaspora. I musicanti lo accompagnavano con i loro strumenti e con lui rievocavano le melodie che quel mondo. Dopo un quarto di secolo di erranza, Simkha Rabinovich e i suoi compagni di strada, ritornano per continuare la narrazione di quel popolo sospeso fra cielo e terra in permanente attesa, per indagarne la vertiginosa spiritualità: un racconto impossibile eppure necessario, rapsodico e trasfigurato, fatto di storie e canti, di storielle e musiche, di piccole letture e riflessioni alla ricerca di un divino ineffabile presente e assente, vivo e forse inesistente, padre e madre, redentore che chiede di essere redento nel cammino di donne, uomini e creature viventi verso un mondo di giustizia e di pace. Questo è “Dio Ride” al Teatro Dadà di Castelfranco Emilia in programma il 5 Dicembre.
Info: www.teatro.it/spettacoli/castelfranco-emilia/dada-comunale/2018-2019/dio-ride


VISITE

Animazione culturale in Torre e in Comune

Sono in corso in Torre della Ghirlandina e alle Sale Storiche del Palazzo Comunale di Modena una serie di attività ed iniziative culturali per il pubblico sia degli adulti che dei bambini. Le attività in programma saranno l’occasione per visitare questi luoghi storico-artistici del centro di Modena, attraverso momenti di approfondimento, anche con alcuni aspetti ludici e teatralizzati. Per quanto riguarda le visite teatralizzate alla Torre l’orario delle visite è su due turni: il primo alle ore 14.30, il secondo alle 16.30. Le visite guidate “COMBO” alla Torre e alle Sale del Palazzo Comunale si possono effettuare anche l’8 dicembre, il 26 dicembre (Santo Stefano), e il 6 gennaio (Epifania) con partenza alle 14.30. Infine, le visite guidate tematiche e di approfondimento alla Torre si svolgono l’ultimo sabato di ogni mese. Orario inizio visite: 17.30.
Info: www.visitmodena.it

2018-11-28T11:58:20+00:00Argomento: INTRATTENIMENTO|