Modena

Primavera ai Musei Civici
tra laboratori ed itinerari

Un ricco calendario di iniziative da non perdere

La consueta e variegata offerta culturale che i Musei Civici di Modena propongono da alcuni anni, si rinnova anche per la prossima stagione primaverile. Il ciclo di eventi presenterà fino a maggio un’inedita dimensione territoriale, con itinerari in città e fuori porta pensati per evidenziare lo stretto rapporto tra i Musei e il territorio, mentre gli eventi organizzati negli spazi museali saranno incentrati soprattutto sulle due mostre in corso, “Io sono una poesia. Parole sui muri e le arti negli anni sessanta tra Modena e Reggio Emilia” (fino al 5 Maggio) e “Storie di Egitto. La raccolta egiziana del Museo Civico” (fino al 7 Giugno). Inoltre, sabato 4 e domenica 5 maggio “Longobardi in bicicletta”, un itinerario per riscoprire le tracce del popolo dei Longobardi disceso in Italia dalla Scandinavia e ancora per molti aspetti avvolto nel mistero; sabato 11 e domenica 12 maggio, “Storie dal giardino di Pietra”, ovvero visite teatrali nella cornice del Cimitero monumentale di Modena, dalle voci e dai racconti di chi ha fatto la storia della città: Virginia Reiter, Luigi Albinelli, Alberto Braglia, Cesare Costa tra gli altri. Domenica 26 Maggio, poi, una passeggiata urbana alla scoperta del mondo sommerso delle acque e dei canali che scorrono sotto le vie di Modena. L’itinerario si snoda da via Saragozza 113, dove sarà visitabile la sala del dilavamento dei canali urbani, fino a piazzale S. Domenico. Infine, eventi ed iniziative anche il 18, 19, e 25 Maggio (come da calendario all’indirizzo www.museicivici.modena.it/it/notizie/primavera-ai-musei-civici-2019).
Info: www.museicivici.modena.it


VISITE GUIDATE

Scoprire il Palazzo Ducale di Sassuolo

Costruito a partire dal 1634 su progetto dell’architetto romano Bartolomeo Avanzini, il Palazzo Ducale di Sassuolo ha ospitato per più di due secoli la Corte Estense fino all’ultimo duca Francesco V d’Austria-Este (1859). Il Palazzo ospita oggi la prestigiosa Accademia Militare di Modena. E’visitabile il sabato e la domenica (mattino e pomeriggio), esclusivamente con visita guidata, in italiano, secondo un calendario di visite. Le prenotazioni vengono accettate entro il mercoledì precedente la visita e fino a esaurimento dei posti disponibili (max 40 persone a turno). Le visite partono dall’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica (IAT), Piazza Grande a Modena. Le prossime visite si terranno: sabato 4 maggio (ore 15); domenica 12 maggio (ore 11); sabato 25 maggio (ore 15) e domenica 26 maggio ore 11.
Info: www.emiliaromagnawelcome-modena.trekksoft.com/it/activity/164557/palazzo-ducale-di-modena-visita-guidata


FESTA GRANDE Tra eventi, iniziative e negozi aperti

Nessun dorma: la notte bianca modenese

Sabato 18 maggio, la città di Modena rimarrà accesa fino a tarda notte. Tra musei aperti, mostre e visite guidate gratuite, musica dal vivo, itinerari artistici, esibizioni di danza contemporanea, letture, animazioni per ragazzi, letture poetiche, burattini, buskers, teatro d’improvvisazione, spettacoli itineranti e tanta, tanta voglia di stare insieme si festeggerà la Notte Bianca modenese, celebrata in concomitanza con la Notte Europea dei Musei. Oltre a questo ricchissimo programma, poi, anche le vetrine nei negozi ed esercizi del centro rimarranno accese: gli aderenti, infatti, parteciperanno con le associazioni culturali proponendo animazioni, in accordo e con il sostegno del Comune.
Info: www.comune.modena.it


MOSTRA

Fontana: omaggio ai 60 anni di carriera

Modena rende omaggio a Franco Fontana, uno dei suoi artisti più importanti e tra i più conosciuti a livello internazionale. Fino al 25 agosto, infatti, Fondazione Modena Arti Visive, nelle tre sedi della Palazzina dei Giardini, del MATA – Ex Manifattura Tabacchi e della Sala Grande di Palazzo Santa Margherita, ospita la mostra, dal titolo Sintesi, che ripercorre oltre sessant’anni di carriera dell’artista modenese e traccia i suoi rapporti con alcuni dei più autorevoli autori della fotografia del Novecento. L’esposizione è suddivisa in due sezioni. La prima rappresenta la vera sintesi – come recita il titolo – del percorso artistico di Franco Fontana, attraverso trenta opere, la maggior parte delle quali inedite. La seconda sezione propone una selezione di circa cento fotografie che Franco Fontana ha donato nel 1991 al Comune di Modena e Galleria Civica che costituisce un’importante costola del patrimonio collezionistico ora gestito da Fondazione Modena Arti Visive.
Info: www.fmav.org/event/franco-fontana-sintesi

2019-04-30T11:04:56+00:00Argomento: INTRATTENIMENTO|