Torna la tradizione della “Segavecchia”

Domeniche di festa / Fra le ricorrenze più antiche ed amate della Romagna

Come ogni anno, a metà Quaresima, arriva la “Segavecchia”. Dal 15 al 22 marzo, a Forlimpopoli si svolge la classica manifestazione che ogni anno attira migliaia di persone nella pittoresca cittadina romagnola. Il nome deriva dal taglio della Vecchia, un grande fantoccio di cartapesta raffigurante una donna pieno di dolciumi e giocattoli che vengono distribuiti ai bambini. Secondo la tradizione, l’origine di questa festa risalirebbe al Medioevo quando una vecchia di dubbi costumi, colpevole di aver mangiato carne, contravvenendo al digiuno quaresimale, fu condannata ad essere segata viva. La “Segavecchia” quest’anno torna con più incontri, più occasioni di divertimento per tutti per soddisfare i gusti di tutti: dal luna park alle bancarelle tradizionali, dalla frutta secca agli spettacoli teatrali, dai prodotti tipici allo sport, dalla fiera alle visite al museo. Nelle due domeniche della festa sono previste le tradizionali sfilate e sfide tra carri mascherati, allestiti nelle lunghe e fredde notti invernali, con grande maestria e passione, dai mastri carristi. Nella seconda domenica, prima la Vecchia verrà portata in corteo assieme ai carri allegorici attraverso le vie del paese per essere sottoposta allo scherno dei tanti accorsi per assistere all’atto finale, ovvero il taglio del grande fantoccio dal quale fuoriesce una cascata di dolci e balocchi che fanno la gioia di tutti i bambini. Al termine dei festeggiamenti, un maestoso gioco pirotecnico di suoni, luci e colori si prolungherà a lungo nel cielo sopra Forlimpopoli.
Info: www.segavecchia.it


Visite guidate

“Scopri Cesena” torna a marzo

“Scopri Cesena” è il format di visite guidate pensato per offrire occasione di conoscenza di Cesena. Nel mese di marzo, viene riproposto per approfondire la scoperta della città malatestiana, con l’aiuto di guide professioniste che ogni sabato illustreranno ai visitatori le bellezze storiche, artistiche, architettoniche e religiose.
Info: www.comune.cesena.fc.it


Iniziative

Io Vado al Museo (gratis!)

Il Ministero per i beni e le attività culturali aumenta da 12 a 20 i giorni di ingresso gratuito nei musei e siti archeologici statali e lancia la campagna “Io Vado al Museo”. Da ottobre a marzo, ogni prima domenica del mese si conferma l’ingresso gratuito nei luoghi della cultura del MiBAC. Prossimo appuntamento 1 Marzo.
Info: www.iovadoalmuseo.beniculturali.it


Appuntamento

La rassegna “Un’Opera al Mese”

E’ in corso la nuova rassegna culturale “Un’Opera al Mese”, un nuovo modo di raccontare l’arte ad un pubblico di ogni età ed interesse, coniugando rigore scientifico e spirito divulgativo. Una volta al mese il pubblico sarà condotto all’osservazione diretta di un singolo capolavoro e alla sua conoscenza grazie al racconto, narrato in forma divulgativa da autorevoli studiosi del settore. Le opere saranno tolte dalla loro attuale collocazione e posizionate da sole durante l’incontro, al fine di valorizzarne la singolarità. Non si tratta né di prestiti, né di revisione degli allestimenti museali, dal momento che i quadri torneranno al loro posto terminato l’incontro.
20 marzo (ore 18,30). Museo Civico di San Domenico. Il professor Carlo Sisi, storico dell’arte, presenta il dipinto di Giuseppe Fattori “Buoi al carro (Il carro rosso)”, dalla Collezione Pedriali del Museo Civico di San Domenico.
www.facebook.com/pg/Museiforli/posts/


Mostra

Il mito di Ulisse ai Musei San Domenico

La mostra che i Musei San Domenico di Forlì propongono per il 2020 è di quelle che solo i grandissimi musei internazionali sanno programmare. Il tema affrontato è quello di Ulisse e del suo mito, che da tremila anni domina la cultura dell’area mediterranea ed è oggi universale. La mostra, attraverso 250 opere suddivise in 16 sezioni, racconta un itinerario senza precedenti, attraverso capolavori di ogni tempo: dall’antichità al Novecento, dal Medioevo al Rinascimento, dal naturalismo al neo-classicismo, dal Romanticismo al Simbolismo, fino alla Film art contemporanea. Un percorso museale che comprende scultura, pittura, miniature, mosaici, ceramiche, arazzi, opere grafiche e si snoda attraverso i più grandi nomi di ogni epoca. A partire dal 7 marzo, poi, tutti i giovedì alle ore 16.30 e tutti i sabati alle ore 18 visita guidata ad aggregazione libera (€ 5 oltre al biglietto di ingresso) e nei week-end di marzo e aprile laboratori didattici per famiglie.
Info: www.mostraulisse.it