Ferrara

Ferrara Film Festival
Città pronta per il red carpet

In programma dal 23 al 31 marzo

Si è conclusa la campagna di iscrizioni film per il Ferrara Film Festival 2019, con un risultato che afferma la continua crescita di questo evento, giunto alla sua quarta edizione, che piano piano sta raggiungendo un prestigio internazionale. 741 pellicole provenienti da 40 paesi di tutto il mondo si sono iscritte per partecipare al festival, un record, considerando le cinquecento della scorsa edizione. Il festival, in programma dal 23 al 31 marzo 2019, si concluderà con la cerimonia di assegnazione dei Dragoni D’Oro durante i “Golden Dragon Awards”, che quest’anno sarà uno spettacolo ancora più ricco ed entusiasmante. Continua la partnership prestigiosa con Unicef Italia che, oltre al Ferrara Film Festival, concede la propria collaborazione attiva soltanto al festival di Venezia. Qui verrà assegnato un premio speciale intitolato “Premio Young Unicef” al film vincitore dell’omonima categoria creata ad hoc dal Ferrara Film Festival. Questi film tratteranno temi sensibili sui minori e, attraverso il potere del Cinema, si cercherà di contribuire alla sensibilizzazione di questi argomenti spesso forti e delicati, sperando in un futuro migliore. Durante la settimana del Ferrara Film Festival verranno realizzate serate a tema cinema nei locali di via Carlo Mayr che, per l’occasione, si trasformerà nella “Via del cinema”, location che ospiterà esibizioni e performance di gruppi associativi ferraresi, rivolte ai più giovani e non solo. Negli esercizi commerciali della via sarà allestita anche una mostra fotografica sul rapporto tra Ferrara e il cinema a cura del prof. Paolo Micalizzi.
Info: www.ferrarafilmfestival.com


MOSTRA

Pittura sacra dal ‘500 al ‘600

Le sale dell’appartamento di rappresentanza del piano nobile del Castello Estense ospitano “Dipingere gli affetti: la pittura sacra a Ferrara tra Cinque e Settecento” L’esposizione si pone l’obiettivo di far conoscere l’importante collezione di dipinti antichi dell’Azienda Servizi alla Persona di Ferrara.
Info: www.castelloestense.it


SU IL SIPARIO

Miss Marple
Giochi di prestigio

Dove, se non a teatro può riuscire il trucco più rischioso di tutti? Maria Amelia Monti ha inventato la “sua” Marple, e questa Marple è molto più vicina a quella dei primi romanzi della Christie: più dispettosa e imprevedibile, ma sempre dotata di quella logica affilata che le permette di arrivare al cuore delle vicende.
Info: www.teatrocomunaleferrara.it


MOSTRA

Lo studiolo di Belfiore e la Bibbia di Borso

Alla Pinacoteca Nazionale in Palazzo dei Diamanti, c’è stata la riapertura di dieci sale interamente rinnovate. Tornano ora visibili al pubblico le opere di Gentile da Fabriano, Mantegna, Cosmè Tura, ed Ercole de’ Roberti, in un percorso espositivo che condurrà il visitatore attraverso le vicende della pittura ferrarese dal Trecento al Settecento. I lavori di riallestimento hanno coinvolto una nuova sala dedicata allo studiolo di Belfiore. In questa sede, fino al 22 aprile, si terrà la mostra “Cantieri paralleli. Lo studiolo di Belfiore e la Bibbia di Borso. 1447-1463”, che accoglierà la tavola raffigurante la musa Polimnia, che si riunisce all’Erato e all’Urania di Palazzo dei Diamanti con cui formava parte della decorazione pittorica di questo ambiente voluto per la prima volta da Leonello d’Este a metà del Quattrocento come luogo dedicato alla meditazione e ai piaceri intellettuali.
Info: www.gallerie-estensi.beniculturali.it/pinacoteca-nazionale


INIZIATIVE

“Primavera Slow”: in programma da marzo

Quattordici settimane per andare alla scoperta del Parco del Delta del Po e dintorni. In questo suggestivo scenario, infatti, è in programma “Primavera Slow 2019”, ovvero un insieme di iniziative tutte all’insegna del birdwatching e del turismo slow (dal 22 Marzo al 23 Giugno). Escursioni in bicicletta, a piedi, in barca, a cavallo e itinerari dedicati all’enogastronomia, lezioni di birdwatching e fotografia, laboratori didattici pensati per i più piccoli e molto altro ancora. Sono eventi dedicati alla riscoperta del turismo lento in natura, al buon vivere all’aria aperta e alla conoscenza del territorio del Delta, famoso per offrire paesaggi incomparabili ed una ricca fauna, composta anche da specie di uccelli piuttosto rare. Tutti gli orari e gli appuntamenti dettagliati si possono trovare sul sito ufficiale della manifestazione.
Info: www.primaveraslow.it

2019-02-26T17:22:33+00:00Argomento: INTRATTENIMENTO|