Ferrara

“Interno Verde”:
scoprire i giardini
privati più belli

Torna l’iniziativa dedicata al green

“Interno Verde” è la manifestazione che ogni anno, per un weekend, rende possibile visitare i più suggestivi e curiosi giardini privati del centro storico di Ferrara, isole segrete ricche di memoria e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città. La quarta edizione del festival comprenderà una selezione dei giardini aperti negli anni passati e tanti spazi inediti, che per la prima volta saranno aperti al pubblico. Tema dell’anno sarà l’amore, in tutte le sue forme e declinazioni. “Ilturco”, l’associazione che ha ideato e cura l’evento, farà del suo meglio per accogliere con un pizzico di romanticismo le persone che si vogliono bene e offrire a chi cerca l’anima gemella – con la spontaneità e la leggerezza che sempre lo contraddistingue – l’opportunità di divertirsi e mettersi in gioco. Arricchirà l’iniziativa un fitto calendario di eventi a tema: concerti, escursioni fluviali, visite guidate, laboratori per adulti e per bambini, mostre fotografiche, letture e incontri. Nel dettaglio, l’evento si svolgerà dall’11 Maggio al 12 Maggio. I giardini saranno aperti in entrambe le giornate dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, salvo dove diversamente indicato. Ognuno potrà scegliere in autonomia quali luoghi visitare e costruire il proprio itinerario attraverso la città.
Al momento dell’iscrizione verrà consegnato il braccialetto che permetterà l’accesso ai giardini e la mappa con tutti i luoghi eccezionalmente aperti, assieme al programma delle varie iniziative organizzate dal festival.


MOSTRA#1

Pittura sacra
dal ‘500 al ‘600

Le sale dell’appartamento di rappresentanza del piano nobile del Castello Estense ospitano “Dipingere gli affetti: la pittura sacra a Ferrara tra Cinque e Settecento” L’esposizione si pone l’obiettivo di far conoscere l’importante collezione di dipinti antichi dell’Azienda Servizi alla Persona di Ferrara.
Info: www.castelloestense.it


MOSTRA#2

Boldini e la moda
come forma d’arte

Affermatosi nella Parigi tra Otto e Novecento, baricentro di ogni tendenza dell’eleganza e della modernità, Boldini ha dato vita ad una formula ritrattistica chic e “alla moda” con la quale ha immortalato i protagonisti e le celebrities di un’epoca mitica, da Robert de Montesquiou a Cléo de Mérode, da Lina Cavalieri alla marchesa Casati.
Info: wwwpalazzodiamanti.it


INIZIATIVE

“Primavera Slow”: in programma da marzo

Quattordici settimane per andare alla scoperta del Parco del Delta del Po e dintorni. In questo suggestivo scenario, infatti, è in programma “Primavera Slow 2019”, ovvero un insieme di iniziative tutte all’insegna del birdwatching e del turismo slow (fino al 23 Giugno). Escursioni in bicicletta, a piedi, in barca, a cavallo e itinerari dedicati all’enogastronomia, lezioni di birdwatching e fotografia, laboratori didattici pensati per i più piccoli e molto altro ancora. Sono eventi dedicati alla riscoperta del turismo lento in natura, al buon vivere all’aria aperta e alla conoscenza del territorio del Delta, famoso per offrire paesaggi incomparabili ed una ricca fauna, composta anche da specie di uccelli piuttosto rare. Tutti gli orari e gli appuntamenti dettagliati si possono trovare sul sito ufficiale della manifestazione.
Info: www.primaveraslow.it


DA VEDERE

La fine della città, la nascita di un mito

Dopo la mostra “Lettere da Pompei” continua la collaborazione tra il Comune di Comacchio e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Fino al 27 ottobre Palazzo Bellini sarà sede di una nuova esposizione temporanea, ispirata alla più antica opera scritta dell’Occidente: l’Iliade di Omero. Il poema omerico, attorno al quale ruota la mostra, narra la prima “guerra mondiale”, uno scontro durato dieci anni che coinvolse i popoli del Mediterraneo e dell’Asia. Un’attenta selezione di opere originali tra sculture, affreschi e vasi figurati, provenienti dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli e dal Parco Archeologico dei Campi Flegrei, viene presentata in una cornice evocativa, con suggestioni che spaziano dall’epica al teatro, dalla realtà archeologica alla mitologia, dalla storia dell’arte alla letteratura.
Info: www.ferraraterraeacqua.it

2019-04-30T11:02:54+00:00Argomento: INTRATTENIMENTO|